Tutte le questioni meno chiare sulle auto ibride, spiegate bene.

Un motore termico a benzina o a gas supportato da un motore elettrico che si ricarica durante i viaggi: le auto ibride sono il miglior compromesso sul mercato all’interno del gigantesco universo automotive. Sono tante le domande che, quotidianamente, vengono rivolte ai nostri Personal Car Shopper riguardo questa tipologia di auto eco-friendly. Anche stavolta abbiamo deciso di rispondere ai quesiti più frequenti per fare un po’ di chiarezza. 

Auto ibride: domande frequenti

Mild, Full e Plug-In Hybrid

  • In cosa differiscono i diversi tipi di auto ibride?

La grandezza delle batterie e il livello di sinergia fra il motore elettrico e quello termico determinano il grado di ibridazione della vettura.

In sintesi, le Mild Hybrid viaggiano con il motore a benzina (o a Diesel) sempre attivo che viene, però, supportato da quello elettrico. Le Full Hybrid hanno batterie più grandi e possono viaggiare in modalità totalmente elettrica per pochi chilometri. Le Plug-In Hybrid hanno batterie ancora più capienti e possono essere ricaricate collegandole ad una presa elettrica.

Alla guida

  • Come si guida un’auto ibrida?

Al fine di ottenere il massimo dalla tua auto ibrida, essa richiede probabilmente uno stile di guida diverso rispetto a quello a cui sei abituato, sfruttando anche le modalità Eco ed EV. Si tratta, però, di un modo di muoversi in auto più virtuoso, capace di sfruttare al massimo la sua tecnologia e ridurre al minimo i consumi e le emissioni inquinanti. Parola d’ordine: leggerezza. 

  • Come funziona la partenza?

In partenza, premi leggermente sul pedale dell’acceleratore. Eviterai di far accendere il motore termico e farai lavorare quello elettrico nelle condizioni alle quali esso da il meglio di sé: le basse velocità.

  • Come funziona la frenata?

In frenata, le auto ibride recuperano energia per alimentare le batterie. Alzando il piede dall’acceleratore, la tua auto inizierà a frenare. Continua a frenare premendo leggermente e progressivamente sul freno. In questo modo, oltre ad alimentare le batterie, eviterai di consumare le pastiglie dei freni, per un risparmio in termini di costi di manutenzione.

Più lunga sarà la frenata, maggiore sarà la ricarica delle batterie. Dai un’occhiata al display della tua auto: in maniera assolutamente intuitiva, esso sarà capace di comunicare in che modo e in che misura sei stato in grado di recuperare energia cinetica. 

  • Come funziona il veleggiamento?

Quando la velocità è costante, usa il veleggiamento per ridurre i consumi. La tua auto ibrida eviterà di consumare carburante e inizierà a viaggiare utilizzando solo il motore elettrico, muovendosi come per inerzia. Questa funzione è particolarmente utile in autostrada o su strada extraurbana, dove è possibile raggiungere una determinata velocità e mantenerla a lungo. Il motore termico si spegnerà per lasciare spazio a quello elettrico. La sensazione sarà quella di viaggiare sfruttando le correnti atmosferiche, proprio come una barca a vela.

Modalità elettrica e batterie

  • Quanti chilometri posso percorrere in modalità elettrica?

Puoi viaggiare in modalità totalmente elettrica solo se possiedi una Full Hybrid oppure una Plug-In Hybrid. Nel primo caso, potrai percorrere solo pochi chilometri, generalmente non più di 5. Le Plug-In Hybrid, invece, possiedono batterie decisamente più grandi e capienti, capaci di garantire autonomie fino ai 60 km.

  • Posso ricaricare la batteria?

Tutte le auto ibride recuperano energia cinetica durante le frenate e le decelerazioni trasformandola in elettricità che ricarica la batteria. Se possiedi una Plug-In Hybrid, puoi ricaricare le batterie collegandola ad una classica presa domestica o alle stazioni di ricarica presenti su tutto il territorio nazionale. Trova quelle più vicine a casa tua utilizzando Google Maps o installa una colonnina di ricarica direttamente nel tuo garage!

  • Quanto spazio occupa la batteria?

Zero. Le batterie vengono installate in zone dell’auto che sarebbero altrimenti inutilizzate, come, ad esempio, il pianale. 

Quando finisce il carburante

  • Cosa succede se si scaricano le batterie?

Le batterie non si scaricano mai completamente, a meno che non dovessi dimenticare per tutta la notte il quadro acceso. In tal caso, come avviene anche con le auto tradizionali, l’auto non sarà neppure in grado di avviarsi. A maggior ragione, nel caso delle auto ibride, il livello di carica delle batterie viene gestito in modo tale da non scendere mai al di sotto di determinate soglie. 

  • Cosa succede se finisce la benzina (o il Diesel)?

Rimanere a corto di carburante con una Mild Hybrid significa, semplicemente, che la tua auto non sarà più in grado di muoversi prima di un rifornimento. Accosta in un punto sicuro della carreggiata in cui hai la certezza di non arrecare disturbo agli altri automobilisti e affidati al soccorso stradale. Con Urcar! è compreso 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Puoi anche recarti a piedi alla stazione di servizio più vicina e richiedere una tanica di carburante. Assicurati che quest’ultima abbia un tappo antifiamma, che abbia la dicitura “UN” con la relativa data di fabbricazione e che sia omologata secondo le direttive CE

Nel caso di una Full Hybrid, invece, potrai tranquillamente continuare a viaggiare in modalità elettrica per pochi chilometri. Sfruttali per raggiungere la stazione di servizio più vicina!

Recommended Posts