La tassa di possesso dell’auto non è uguale per tutti. Per alcuni, addirittura, non è assolutamente prevista.

Il bollo è un’imposta regionale da pagare ogni anno a meno che tu non stia guidando un’auto a noleggio oppure un veicolo che presenta particolari caratteristiche. In Italia l’importo medio da pagare è fra i più alti a livello europeo e, per ora, non sembra esserci la possibilità di un’inversione di tendenza. Il bollo dipende da vari fattori ma, sostanzialmente, tutti sono riconducibili ad un unico criterio: la tua responsabilità ambientale quando arriva il momento di acquistare una nuova auto. 

Azzera le tasse con un’auto ad impatto zero 

Negli ultimi anni, le innovazioni tecnologiche nel mondo automotive si sono concentrate sulle alimentazioni e, nello specifico, sulle strategie per rendere i motori più ecologici possibile. Spinte anche da pressioni da parte dei governi e da un sempre più fervente spirito “green” dei consumatori, le case automobilistiche hanno indirizzato (e continuano a indirizzare) le loro risorse e i loro sforzi nella produzione di automobili ad impatto zero. Vedila così: più la tua auto si avvicina a questo zero, minori saranno le tasse che dovrai pagare annualmente. E spesso, puoi azzerare anche loro. Scopri come!

Bollo auto: agevolazioni per le auto a gas

Le auto a gas, nonostante la doppia alimentazione benzina + metano/GPL, hanno un impatto ambientale decisamente più basso rispetto alle loro sorelle endotermiche. Questo implica minori tasse da pagare. Ciononostante non tutte le regioni si comportano allo stesso modo ed è sempre necessario controllare sul sito della regione nella quale risiedi quali sono gli sconti previsti per la tua auto a metano o a GPL. In alcune regioni è prevista l’esenzione temporanea dal pagamento del bollo. In altre, invece, addirittura l’esenzione a vita.

Quando il serbatoio della benzina della tua auto a gas non supera i 15 litri, il veicolo è omologato come “monofuel”, beneficiando di ulteriori vantaggi fiscali. Per questa tipologia di auto è previsto in tutta Italia uno sconto del 75% sulla tassa di proprietà.

Vuoi conoscere le differenze fra le auto a metano e quelle a GPL? Clicca qui!

Bollo auto: agevolazioni per le ibride ed elettriche

Le nuove alimentazioni si distinguono per il loro bassissimo impatto ambientale. Mentre da un lato le auto ibride vengono movimentati da due motori che lavorano in sinergia, quelle elettriche viaggiano silenziosamente con l’ausilio di una semplice batteria ricaricabile. Anche stavolta, è importante verificare i benefici fiscali sul sito della tua regione di residenza in quanto il bollo auto differisce regionalmente. Generalmente, però, le auto con un motore elettrico sono esentate dal pagamento del bollo per 3 o 5 anni e successivamente, sono previsti sconti a vita fino al 75%.

Scopri di più sulle auto elettriche qui oppure leggi tutto quello che c’è da sapere sui vari modelli di auto ibride in questo articolo!

Bollo auto: agevolazioni per le auto d’epoca

Non solo le auto che rispettano l’ambiente possono godere di vantaggi in materia fiscale. Infatti, anche possedere un’automobile di interesse storico non adibita ad uso professionale ti permette di liberarti del bollo annuale. In questo caso è bene distinguere due tipologie di veicoli:

  1. Le auto che hanno più di 30 anni, per le quali è prevista la completa esenzione dalla tassa di proprietà in tutte le regioni italiane.
  2. Le auto che hanno fra i 20 e i 29 anni, per le quali non è prevista alcuna esenzione a meno che non siano in possesso del Certificato di Rilevanza Storica. In tel caso è previsto uno sconto del 50% sul bollo.

Recommended Posts