Hai uno smartphone Android? Scopri subito se la tua auto supporta Android Auto e rivoluziona il tuo stile di guida!

Il sistema operativo di Google è molto diffuso e costantemente in aggiornamento per offrirti sempre migliori esperienze di utilizzo. Quando ci si mette alla guida di un’auto, però, il cellulare diventa uno dei principali nemici. Eppure, il nostro Android può risultare un gigante alleato durante i viaggi in auto in svariati modi. Questo perché, sebbene sia stato concepito  per comunicare, lo smartphone adesso è diventato il luogo in cui risiedono servizi fondamentali come il navigatore e la radio, ma anche straordinarie comodità come la propria musica, i propri eventi, i promemoria, i contatti e i messaggi. Ma come si fa a coniugare una guida sicura con l’utilizzo di un software capace di fornirti tutto ciò? Semplice, con Google Assistant.

Hai un iPhone? Scopri tutto su Apple CarPlay qui!

Come funziona Android Auto: la configurazione

Partiamo dal primo passo: scopri se possiedi un cellulare compatibile. Android Auto è nato nel 2015. Gli utenti che hanno installato 5.0 Lollipop sono stati i primi a poter usufruire della connessione al sistema infotainment della propria auto. Sul Play Store è disponibile l’app Android Auto da installare per poter usufruire dello standard, ma con Android 10 l’app è stata integrata all’interno dello smartphone. 

Il secondo passo è assicurarsi che la tua auto (o quella che hai intenzione di acquistare o noleggiare) prevede questo optional. In molte auto è integrato di default, per altre è necessario richiederne l’installazione.

Ultimo passo: connettere lo smartphone Android al sistema di infotainment della tua auto con il cavo USB e avviare la configurazione guidata. Google ha recentemente introdotto anche in Italia la possibilità di connettere alcuni smartphone in modalità wireless. Trovi la lista degli smartphone compatibili sul sito ufficiale.

Una volta terminato ciò, Android Auto è finalmente pronto per essere utilizzato.

Come funziona Android Auto: i primi passi

Inizia ad utilizzare Android Auto dando un’occhiata alle impostazioni. Queste sono visualizzabili solo attraverso il dispositivo, quindi prenditi qualche minuto prima di iniziare a guidare. Durante la marcia, l’interfaccia ti riporterà immediatamente alla grafica alla quale sei già abituato, rendendo l’esperienza di utilizzo facile e intuitiva. Sulla home puoi scorrere per visualizzare (o ascoltare) le notifiche e rapidamente dare un’occhiata a tutte le app compatibili che hai già installato sul tuo cellulare. È semplicissimo utilizzarle con l’assistente vocale, che ti permetterà di mantenere sempre il controllo della strada. Per farlo, puoi premere il relativo pulsante sul volante oppure pronunciare “Ok, Google”. Inoltre, se il display della tua auto lo consente, puoi utilizzare il touch screen. In alternativa, è sempre possibile navigare tramite i suoi tasti fisici.

Come funziona Android Auto: Google Assistant e le tue app

Con l’assistente vocale di Google puoi fare qualunque cosa. Puoi chiedere di chiamare un tuo contatto, inviare un messaggio, avviare la navigazione verso un luogo qualsiasi, far partire la musica, ascoltare gli eventi in programma, i promemoria, le tue mai e tanto altro. Tutte le app natie sono ottimizzate per Android Auto e tante altre app di terze parti sono già compatibili. Ad esempio, puoi scegliere se utilizzare Google Maps o Waze. Puoi ascoltare la tua musica utilizzando il tuo servizio di streaming musicale preferito. È possibile ascoltare i podcast da Apple Podcast e gli audiolibri da Audible di Amazon. Insomma, l’unico modo per utilizzare il tuo cellulare  Android mentre guidi in totale sicurezza è Android Auto.

Recommended Posts