Ricostruire l’esatta dinamica di un incidente e proteggerti dai furti non è mai stato così facile, eppure in molti continuano ad essere restii all’installazione.

Non solo gli aerei possiedono una scatola nera. Infatti, da qualche anno, essa è stata introdotta anche nel mondo automotive e, con ogni probabilità, diventerà obbligatoria a partire dal 2022 in tutta Europa. È bene iniziare a capirne di più e, perché no, valutarne l’installazione sulla propria auto. Il trend che la vede protagonista è, in effetti, più che positivo. Ogni anno cresce in modo esponenziale il numero di persone decise a fornire il proprio veicolo di una scatola nera. Le motivazioni sono diverse e tutte validissime, a partire da una questione di sicurezza alla guida fino al fattore risparmio sulla polizza assicurativa. Ciononostante, molti automobilisti continuano ad essere poco inclini ad equipaggiare la propria auto con una Black Box. I motivi sono sempre riconducibili alla tutela della privacy e al timore che i propri dati personali possano essere utilizzati senza il proprio consenso. Spoiler: niente paura, la tua privacy è al sicuro!

Scopri tutto sulla Black Box auto: cos’è, quanto costa, quanto si risparmia sull’assicurazione RCA e se conviene davvero installarne una.

Black Box auto: cos’è

La Black Box auto è un dispositivo che si installa nella tua vettura capace di registrare svariate informazioni. Viene fornita dalla compagnia assicurativa ed è dotata di un localizzatore GPS, un accelerometro e una memoria. Con questi strumenti la Black Box auto è in  grado di registrare la posizione del veicolo, i suoi movimenti, le informazioni sul motore, le frenate e le accelerazioni. In tal modo, la compagnia assicurativa è immediatamente capace di stabilire in che modo è avvenuto il sinistro ed, eventualmente, stabilirne la colpa.

Sebbene il suo utilizzo principale sia legato alla ricostruzione della dinamica degli incidenti, essa può essere una grande alleata anche in caso di furto del veicolo. Può inoltre essere impostata per chiamare automaticamente il soccorso dopo un grave sinistro stradale. 

Black Box auto: quanto costa e quanto si risparmia

La Black Box auto è completamente gratuita a partire dall’installazione. Essa si effettua rapidamente in un’officina convenzionata con la tua compagnia assicurativa o, addirittura, in totale autonomia. L’unico costo di utilizzo è dato da un lieve consumo extra in termini di batteria. Potrai facilmente disinstallare la Black Box auto allo stesso modo in cui la hai installata, senza alcuna spesa.

Ma quanto si risparmia sulla polizza assicurativa? Si parla di una riduzione del costo della tua assicurazione del 10-20%, in base a diversi fattori, tra cui: i chilometri percorsi annualmente, la zona di residenza, l’età, la fascia assicurativa.

Black Box auto: conviene davvero?

C’è chi teme per la propria privacy e, in virtù di essa, decide di rinunciare non solo ad un dispositivo capace di accertare le sue ragioni in caso di incidente, ma anche ad un risparmio sui costi dell’assicurazione. In realtà, la compagnia assicurativa può disporre dei dati personali dei contraenti solo in seguito ad un sinistro stradale. Il Garante della Privacy ha inoltre imposto importanti restrizioni sull’utilizzo dei suddetti dati.

La consigliamo? Sì, soprattutto se risiedi o viaggi spesso in zone con alto tasso di incidenti. A tal proposito, puoi trovare interessanti indagini sul sito dell’ISTAT e su quello dell’ACI.

Recommended Posts